Prodotti tipici lombardi

La gastronomia della Lombardia presenta una grande eterogeneità di prodotti, vini e piatti tipici di ottima qualità, anche se manca un piatto o un prodotto che identifichi la cucina regionale lombarda in una visione unitaria.

Gli amanti dei formaggi trovano in questa regione il paradiso del palato, con un assortimento che conta oltre 100 varietà tra categorie e sottocategorie. I più famosi sono il grana padano, il gorgonzola, lo stracchino, il quartirolo lombardo ed il taleggio.

Il Grana padano è un formaggio DOP tipicamente italiano la cui produzione risale al dodicesimo secolo. Diventato il simbolo dell’agricoltura padana, deve la sua bontà e la sua fama all’alta qualità del latte impiegato, risultato di un’attenta selezione degli alimenti somministrati ai bovini.

Anche il gorgonzola è originario della provincia di Milano e si produce dal latte di vacca. Esiste nella variante dolce, che si presenta cremosa e morbida, con un sapore leggermente pungente al palato, ed in quella piccante, con una pasta più consistente ed un sapore più forte.

Lo stracchino è un formaggio da tavola grasso e cremoso, privo di crosta, bianco e dal profumo delicato. Viene prodotto con latte intero e deriva il suo nome dal lombardo stracch che vuol dire stanco, e si riferisce all’utilizzo di vacche stanche per la lunga transumanza al fondovalle.

Anche il quartirolo lombardo è un formaggio da tavola, delicato e molle, ottenuto dalla lavorazione di latte vaccino intero o parzialmente scremato.

Il taleggio è un formaggio di antichissime origini, tipico della zona di Taleggio, da consumare a tavola come secondo piatto o a fine pasto accompagnato alla frutta. Si presenta con una consistenza morbida, un colore bianco tendente al paglierino e un sapore dolce e a volte tartufato.

Anche la produzione di salumi conta in Lombardia un numero considerevole di prodotti deliziosi e ricercati, che vanno dal famosissimo salame di Milano alla bresaola, dal cacciatorino di capriolo a quello di cavallo, dalla carne secca al cicciolo d’oca.

Per citare uno tra i più noti, il salame di Milano è apprezzato in tutto lo stivale per il gusto saporito e deciso che ben si sposa con formaggi dolci e piccanti. Si ricava da carni magre di suino e bovino unite alla pancetta e tritate in modo che le parti di grasso e di magro rimangano distinte. Della stessa fama gode anche la bresaola, nelle versioni affumicata, della Valtellina, di cavallo, di cervo e di manzo. Questa delizia si ottiene dalla salatura e stagionatura della coscia di manzo, condita con sale, pepe macinato e aromi naturali, in miscele diverse a seconda del produttore.

Un doveroso riferimento va infine fatto alla splendida produzione di vini di questa regione, tra cui campeggia sovrano il Franciacorta DOCG, uno spumante prodotto con uve Chardonnay, Pinot nero e Pinot bianco, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo.