Prodotti tipici toscani

La Toscana è una regione famosa per le sue specialità gastronomiche e per la prelibatezza dei prodotti tipici, la cui lavorazione è generalmente artigianale con alimenti genuini e appetitosi.

Chi approda in Toscana non può non assaporare la succulenta bistecca alla fiorentina, specialità e piatto più conosciuto della cucina locale. Si tratta di un taglio di carne di manzo di almeno 1,2/1,5 kg, alto circa 5/6 cm e rigorosamente con l’osso, che prevede la cottura al sangue sulla brace. Il taglio viene effettuato dalla lombata del vitellone di razza chianina o maremmana, in modo che l’osso a forma di T abbia il filetto da una parte e il controfiletto dall’altra. Le origini della bistecca alla fiorentina sono antiche, e risalgono al periodo dei Medici, che usavano offrire ai cavalieri inglesi della carne di manzo cotta ai fuochi dei falò della notte di San Lorenzo, santo a cui erano particolarmente devoti. Gli inglesi chiamavano questa carne beef steak, e da allora, trasponendo tale denominazione in lingua italiana, si è diffuso il nome bistecca. La cottura deve essere effettuata rigorosamente su un’abbondante brace di carbone di legna, dove la carne va posizionata vicinissima ai carboni per il primo minuto, cosicchè si formi rapidamente una crosta ed il succo non fuoriesca, per poi completare la cottura su un fuoco più gentile.

Tra l’ampio spettro di vini e distillati che la regione propone, il Chianti classico si sposa perfettamente con la bistecca alla fiorentina, ed è uno dei vini più apprezzati dagli intenditori. Altri vini degni di nota sono poi il brunello di Montalcino, il morellino di Scansano, la vernaccia di Gimignano, ed il famosissimo vin santo, compagno inseparabile degli altrettanto caratteristici cantucci. Questi ultimi sono dei biscotti secchi ricchi di mandorle intere, che possono essere gustati bagnati nel vin santo come vuole la tradizione.

Altri prodotti tipici toscani sono i formaggi pecorini freschi e stagionati e i deliziosi salumi che vantano un’antica tradizione nella lavorazione delle carni in tutta la regione. Sono da assaggiare il Toscanello, formaggio prodotto con latte ovino dal gusto pieno e piccante, il salame di cinta senese, prodotto dalle parti magre di suino cinto ben maturo, con assenza di nervature, macinate non finemente, per mantenere nell’impasto una colorazione più naturale e con minima aggiunta di piccoli tasselli di lardo al fine di esaltare la morbidezza dell’impasto, ed il salame di cinghiale, insaccato in budello naturale e stagionato per un mese appeso in cantina.